Messaggio n° 1526 del 13-04-2021

Direzione Centrale Pensioni
Direzione Centrale Tecnologia, Informatica e Innovazione
Finanziamenti da estinguersi dietro cessione fino al quinto delle pensioni. Nuove funzioni telematiche: visualizzazione e download dell’atto di benestare dell’INPS tramite l’area personale MyINPS del portale istituzionale e introduzione del QR Code nella Comunicazione di cedibilità

Nell’ambito dei processi inerenti ai finanziamenti erogati ai pensionati INPS da parte di banche/società finanziarie, da rimborsare mediante cessione di quote fino al quinto della pensione, al fine di migliorare i servizi telematici offerti ai pensionati e renderli nel contempo più sicuri, sono state attivate le seguenti funzioni.

1) Visualizzazione e download, tramite l’area personale MyINPS, dell’atto di benestare rilasciato dall’INPS ai pensionati che hanno sottoscritto un finanziamento da estinguersi dietro cessione fino al quinto della pensione

La nuova funzione consente al pensionato, in fase di consultazione del proprio cedolino pensione all’interno dell’area personale MyINPS del portale istituzionale, di poter visualizzare e scaricare l’atto di benestare rilasciato dall’INPS recante i dati del contratto di finanziamento sottoscritto e il relativo piano di ammortamento.

All’interno della stessa sezione sono disponibili anche le informazioni su eventuali cessioni pregresse e l’importo aggiornato della propria “quota cedibile”.

Al fine di garantire la massima fruibilità del nuovo servizio ai pensionati interessati, si raccomanda alle banche/società finanziarie di richiamare l’attenzione degli stessi sulla possibilità di ricorrere a tale funzione, anche mediante espresso avviso nella modulistica in uso ovvero nel testo delle proprie welcome letters.

2) Inserimento del codice QR nel documento cartaceo/digitale di Comunicazione di cedibilità rilasciato dall’INPS

La stampa del codice a barre QR Code (Quick Response Code) presente nel documento cartaceo/digitale attestante la cedibilità della pensione, permette al pensionato e all’operatore finanziario dallo stesso autorizzato di poter accedere, tramite smartphone o tablet (inquadrando il codice con la fotocamera e avvalendosi di un’apposita applicazione), alla versione digitale dei dati presenti nei sistemi informativi dell’INPS.

Il QR Code consente quindi di poter collegare, in maniera univoca, le informazioni presenti negli archivi informatici dell’INPS con quelle riportate nel documento cartaceo/digitale, garantendone così l’autenticità e l’assenza di contraffazioni.

Potendo assicurare la certezza dei dati, tale strumento offre un valido contributo nella prevenzione del rischio di truffe e frodi ai danni di pensionati e operatori finanziari.

Il Direttore Generale
Gabriella Di Michele