Messaggio n° 587 del 10-02-2021

Direzione Centrale Entrate
Direzione Centrale Tecnologia, Informatica e Innovazione
Lavoratori autonomi in agricoltura che accedono all’esonero contributivo per i mesi di novembre e dicembre 2020 ai sensi degli articoli 16 e 16-bis del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137. Differimento del pagamento della rata con scadenza originaria 16 gennaio 2021 in attesa della comunicazione individuale (c.d. news individuale) dell’importo da versare

Con il messaggio n. 103 del 13 gennaio 2021 è stato comunicato che i lavoratori autonomi agricoli che avevano presentato l’istanza per l’esonero di cui agli articoli 16 e 16-bis del decreto-legge 28 ottobre 2020 n. 137, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 dicembre 2020, n. 176, potevano sospendere il pagamento della rata in scadenza il 16 gennaio 2021 per effetto di quanto previsto dall’articolo 10, comma 6, del decreto-legge 31 dicembre 2020, n. 183, che dispone per i lavoratori autonomi in agricoltura la sospensione del pagamento della rata in scadenza il 16 gennaio 2021 fino alla comunicazione da parte dell'Istituto degli importi contributivi da versare e comunque non oltre il 16 febbraio 2021.

Nel medesimo messaggio è stato precisato che l’importo da versare con la rata sospesa sarà comunicato con specifico avviso individuale (c.d. news individuale) nel “Cassetto previdenziale Autonomi in agricoltura”.

Tenuto conto dell’approssimarsi della data del 16 febbraio 2021, in attesa del completamento delle implementazioni procedurali per rendere disponibile l’istanza di esonero e comunicare ai contribuenti l’importo residuo da versare, con il presente messaggio si comunica il differimento del pagamento della rata con scadenza originaria 16 gennaio 2021 fino alla comunicazione degli importi contributivi da versare.

La comunicazione sarà effettuata con apposita news individuale, nella quale saranno fornite le indicazioni per provvedere al versamento.

Il Direttore Generale vicario
Vincenzo Caridi