Messaggio n° 1426 del 05-04-2019

Direzione Centrale Pensioni
Direzione Centrale Organizzazione e Sistemi Informativi
Fondo per il perseguimento di politiche attive a sostegno del reddito e dell’occupazione per il personale delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. Presentazione della domanda telematica di assegno straordinario solidaristico e di assegno straordinario del Fondo Ferrovie dello Stato Italiane

Con il presente messaggio si comunica che il “Portale prestazioni di esodo dei Fondi di solidarietà e accompagnamento alla pensione” è stato implementato con la nuova funzionalità “Domanda di assegno straordinario”, che consente l’invio in modalità telematica delle domande di assegno straordinario e di assegno straordinario solidaristico del Fondo Ferrovie dello Stato Italiane.

Pertanto, a seguito dell’implementazione descritta, le domande di assegno straordinario con decorrenza della prestazione dal 1° gennaio 2019 devono essere presentate esclusivamente in modalità telematica, tramite il sito internet www.inps.it, al seguente indirizzo: “Servizi online” > “Accedi ai servizi” > “Tipologia di utente: aziende, consulenti e professionisti” > “Prestazioni esodo dei fondi di solidarietà e accompagnamento alla pensione” > “Domanda di assegno straordinario”.

Insieme all’inserimento del codice fiscale del lavoratore, è obbligatorio selezionare il campo della delega che, una volta stampata, deve essere firmata dal lavoratore interessato e conservata a cura del datore di lavoro.

Conclusa tale operazione preliminare è possibile compilare la domanda telematica, che richiede, oltre le informazioni già previste nel modello cartaceo, l’indicazione degli estremi di un documento d’identità in corso di validità del lavoratore e, eventualmente, ulteriori specificazioni.


La piattaforma informatica, dopo l’invio della domanda, ne consente la relativa stampa per l’apposizione della firma da parte del lavoratore interessato. Tale documento, insieme con la ricevuta di trasmissione, deve essere conservato dal datore di lavoro.


Nel Portale in argomento è possibile consultare lo stato e l’esito della domanda trasmessa.

La Struttura Inps competente visualizza la domanda telematica nella procedura “WebDom” e procede alla relativa istruttoria e definizione senza attendere il documento cartaceo, che pertanto non deve più essere inviato dal datore di lavoro.

Il Direttore Generale
Gabriella Di Michele