Messaggio n° 2969 del 27-07-2020

Direzione Centrale Tecnologia, Informatica e Innovazione
Chiarimenti sulle modalità di segnalazione delle anomalie riscontrate sulle denunce riferite alla trasmissione degli elementi retributivi, contributivi e assicurativi riferiti ai rapporti di lavoro instaurati nel settore dell’agricoltura – Uniemens PosAgri.

Premessa

Come è noto sulla base della L. 199/2016, il sistema UniEmens ha integrato, nella sua struttura, la trasmissione anche dei dati delle aziende agricole attraverso l’introduzione del nodo <PosAgri>.


Con circolare Inps n° 65/2019 sono state fornite indicazioni circa le nuove modalità di trasmissione degli elementi retributivi, contributivi e assicurativi riferiti ai rapporti di lavoro instaurati nel settore dell’agricoltura, ai fini dell’accertamento e assoggettamento alla contribuzione agricola unificata mediante “l’adattamento” al sistema Uniemens (Articolo 8, comma 2, L. 29 ottobre 2016, n. 199 e smi).


Con circolare Inps n° 51/2020 sono state altresì fornite indicazioni per il differimento dell’obbligo di utilizzo del flusso Uniemens per la contribuzione agricola unificata dalle retribuzioni del mese di gennaio 2020 alle retribuzioni del mese di aprile 2020.


Con il presente messaggio si forniscono dei chiarimenti sul processo di elaborazione delle denunce contenenti gli elementi contributivi e assicurativi riferiti ai rapporti di lavoro instaurati nel settore dell’agricoltura ed in particolare circa le modalità di segnalazione delle anomalie presenti sulle denunce stesse.



Il nuovo sistema di trasmissione utilizza il sistema già in vigore per le aziende con dipendenti non agricoli, ossia la trasmissione mensile dei flussi Uniemens. Pertanto mediante il flusso Uniemens le aziende agricole trasmettono i dati dei rapporti di lavoro per i propri lavoratori, secondo le cadenze temporali indicate dalla citata circolare Inps n° 65/2019 e ciò in considerazione della natura specificatamente retributiva della denuncia di manodopera - Oti e Otd - dell’ azienda agricola.

Al riguardo si richiamano in sintesi le specificità legate alla trasmissione sul canale Uniemes delle denunce in parola.

  • La denuncia PosAgri, trasmessa dal delegato in ambito UniEmens, contiene i dati delle aziende agricole raccolti secondo lo schema UniEmens. La denuncia UniEmens PosAgri preventivamente validata attraverso il Software di Controllo messo a disposizione a Consulenti e Aziende dall’Istituto - e scaricabile dal sito istituzionale (www.inps.it) al seguente percorso: “Prestazione e Servizi” > “Tutti i software” > “Per le aziende ed i Consulenti” > “Software di controllo UniEMens individuale” - viene, ai fini dell’invio, sottoposta ad un processo di compressione e firma che ha come prodotto finale un file con estensione “.Uniem”.
  • Il Consulente/Azienda o i loro Delegati trasmettono il suddetto file “.Uniem” all’Istituto accedendo alla specifica funzione “Invio flussi Uniemens” all’interno di “Servizi per le Aziende e Consulenti” del sito istituzionale dell’Istituto.
  • Il file “.Uniem” ricevuto dall’Istituto verrà preliminarmente sottoposto ad una fase elaborativa finalizzata allo “spacchettamento” delle denunce in esso contenute e all‘invio dei dati propri delle varie gestioni. Nel caso delle Aziende agricole è presente un’ ulteriore sotto-fase, che è quella di una opportuna trasformazione della denuncia PosAgri in una denuncia Dmag-mensile.

E’ quest’ ultima denuncia Dmag-mensile cheviene poi inviata alla Gestione delle Aziende agricole per essere sottoposta all'elaborazione finale, allo scopo di verificare che i dati contenuti siano congrui con la normativa vigenteper leaziende agricole.


Dal punto di vista gestionale, dunque, sono identificabili due macro fasi:

  • La prima fase è a carico del sistema UniEmens fino alla trasformazione nel Dmag-mensile. In tale fase, le eventuali anomalie dovranno essere inviate all’appropriato supporto tecnico di UniEmens all’indirizzo di posta elettronica: SupportoInformaticoFlussiUniEmens@inps.it
  • Il percorso della denuncia mensile prosegue con l’ accoglienza - seconda fase - nella gestione delle Aziende agricole ( GAA ) per essere sottoposta al processo di elaborazione. In caso di esito positivo, concorre alla realizzazione una denuncia Dmag trimestralizzata (UniAgri) che sarà poi inviata alla fase di tariffazione alla chiusura dell’ esercizio. Si sottolinea che saranno considerate valide, ai fini della trimestralizzazione, le denunce che a parità di chiave sono le ultime pervenute in ordine temporale. L’utenza ha la possibilità di verificare - in modo autonomo - l’intero sotto-processo della seconda fase mediante l’opportuno cruscotto “PosAgri” al quale si accede dal link presente nel menù di “DmagInternet”.

Le eventuali anomalie, riscontrate in tale seconda fase, dovranno essere inviate all’apposito supporto tecnico di GAA che risponde all’indirizzo di posta elettronica: DmagInternet@inps.it


Per ulteriori dettagli sulle cadenze temporali degli adempimenti, sulle modalità di compilazione e sulla validazione dei flussi Uniemens PosAgri,si rimanda alla citata circolare n° 65/2019.

Il Direttore Generale
Gabriella Di Michele