Messaggio n° 3371 del 14-09-2022

Direzione Centrale Pensioni
Direzione Centrale Tecnologia, Informatica e Innovazione
Direzione Centrale Entrate

Integrazione gestionale TFS e Posizione Assicurativa. Gestione degli eventi con accredito figurativo

1. Premessa

Con il messaggio n. 3400 del 20 settembre 2019 è stato avviato il processo di telematizzazione della gestione del trattamento di fine servizio (TFS) per l’acquisizione, da parte delle Amministrazioni iscritte all’Istituto ai fini previdenziali, dei dati giuridici ed economici utili all’elaborazione della prestazione.

L’obiettivo dell’Istituto è quello di pervenire all’utilizzo esclusivo del canale telematico e, in questa ottica, si sta operando per affinare il colloquio con la Posizione Assicurativa, migliorando l’operatività del flusso al fine di renderlo uno strumento perfettamente funzionale alle esigenze degli operatori e delle Amministrazioni iscritte.

Nell’ambito del processo di integrazione della procedura gestionale TFS con “Passweb”, con il presente messaggio si forniscono indicazioni in merito alla corretta acquisizione dei periodi di aspettativa - fruiti dai dipendenti in attività di servizio - che si riferiscono a eventi coperti da accredito figurativo ai fini pensionistici, i quali comportano valutazioni diverse per il riconoscimento e la valorizzazione dei relativi periodi nel trattamento di fine servizio.

2. Modalità di aggiornamento dei dati e istituzione di nuovi “Tipi Servizio”

Con la circolare n. 81 del 22 aprile 2015 sono state fornite ad aziende e alle Amministrazioni pubbliche iscritte alla Gestione pubblica le istruzioni per l’elaborazione della ListaPosPa del flusso UniEmens ai fini della retribuzione figurativa da valorizzare nel conto individuale dell’iscritto per riposi, permessi e congedi di cui al decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, alla legge 5 febbraio 1992, n. 104, e all’articolo 20, comma 2, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133.

Tale modalità di comunicazione dei periodi con contribuzione figurativa ai fini pensionistici prevede, tramite flusso UniEmens, la compilazione del quadro “V1”, Causale 7 CMU 8 “Eventi con accredito figurativo”, in aggiunta alla denuncia del quadro “E0” del periodo di servizio ordinario, con lo scopo di indicare all’interno del periodo, per ogni evento coperto da accredito figurativo, il numero dei giorni figurativi usufruiti e la corrispettiva retribuzione virtuale senza specificare in quali giorni del periodo l’iscritto ha usufruito di quel particolare “Tipo Servizio” con accredito figurativo.

Al riguardo si comunica che è possibile provvedere alla sistemazione delle posizioni assicurative ai fini pensionistici e previdenziali utilizzando tale modalità di rappresentazione dei periodi figurativi anche per i periodi antecedenti il 1° ottobre 2012 e con Flusso a Variazione di cui al messaggio n. 2791 del 5 luglio 2017 per quelli ante gennaio 2005. Tale modalità di rappresentazione è stata integrata nel sistema gestionale TFS per il corretto calcolo dell’anzianità contributiva ai fini previdenziali.

Peraltro, fino al 31 dicembre 2022 è possibile operare direttamente anche in “Passweb”, per periodi fino al 30 settembre 2012 relativamente ai lavoratori dipendenti delle pubbliche Amministrazioni e fino al 31 dicembre 2013 per le sole Amministrazioni statali centrali indicando, nel periodo ordinario di riferimento, l’evento di accredito figurativo, la retribuzione virtuale e il numero dei giorni figurativi usufruiti dal lavoratore.

Stante la necessità di acquisire puntuali informazioni relativamente a periodi di servizio fino al 28 marzo 2000, si ritiene necessario istituire i seguenti codici “Tipo Servizio” che si riferiscono alle condizioni di astensione:

  • 12 - Astensione facoltativa dal lavoro per maternità con retribuzione ridotta all’80%;
  • 13 - Astensione dal lavoro per assistenza ai figli con retribuzione ridotta al 50%.

Detti codici devono essere utilizzati nel rispetto delle modalità illustrate nella citata circolare n. 81/2015 e, quindi, dichiarati nell’elemento “V1”, Causale 7 CMU 8 secondo le modalità in uso. Al riguardo si rammenta che per i due citati “Tipi Servizio”, il dato da inserire nell’elemento <RetribVirtualeFiniPens> corrisponde alla retribuzione non erogata per il periodo, da riconoscere figurativamente ai fini pensionistici.

Si precisa che tali “Tipi Servizio” si dovranno utilizzare successivamente all’emanazione del presente messaggio in tutti i casi in cui sia necessario comunicare o modificare periodi fino al 28 marzo 2000 nei quali la lavoratrice/lavoratore ha usufruito delle astensioni rappresentate da tali codici.

Si riporta di seguito la tabella con gli altri codici “Tipo servizio”, oggi in uso, da utilizzare per la comunicazione delle ulteriori fattispecie che fanno riferimento agli eventi oggetto del presente messaggio.

CODICE Tipo Servizio

DESCRIZIONE TIPO SERVIZIO

9

Congedo parentale con retribuzione ridotta per maternità e per assistenza al bambino

29

Assenza dal lavoro per educazione e assistenza ai figli fino al 6° anno di età (art. 1 comma 40, lett. a, della legge 8 agosto 1995 n. 335)

42

Congedo parentale senza retribuzione

48

Assenza dal lavoro per assistenza figli dal 6° anno di età, coniuge, genitori conviventi per condizioni previste ex. art. 3 L. 104/92 (art. 1 comma 40 lett. b L. 335/95)

63

Congedo per malattia bambino di età inferiore ai tre anni con retribuzione assente ex art. 47, comma 1, d. lgs. n.151/2001

64

Congedo malattia bambino di età superiore ai tre anni ed inferiore agli otto senza retribuzione (max 5 giorni all’anno per ciascun genitore) ex art. 47, comma 1, d. lgs. n. 151/2001

72

Congedo Parentale con retribuzione ridotta per maternità e per assistenza al bambino usufruito su base oraria

73

Congedo Parentale senza retribuzione per assistenza al bambino usufruito su base oraria

74

Retribuzione figurativa tredicesima

Per ulteriori indicazioni sulle modalità di denuncia di tali eventi figurativi tramite il flusso UniEmens, si rinvia alla documentazione relativa ai flussi UniEmens-ListaPosPa; mentre, per quanto attiene alla rappresentazione di detti eventi figurativi sulla PosizioneAssicurativa, si potrà fare riferimento alla manualistica di “Passweb”.

Infine, relativamente alla modalità di calcolo ai fini previdenziali di tali periodi figurativi, si fa rinvio alla manualistica della prestazione TFS.

Il Direttore Generale
Vincenzo Caridi