Messaggio n° 951 del 05-03-2021

Direzione Centrale Entrate
Versamento del contributo addizionale per le aziende plurilocalizzate che accedono ai trattamenti di integrazione salariale in deroga di cui ai decreti-legge n. 104/2020 e n. 137/2020. Istituzione nuovo codice causale

Con la circolare n. 115 del 30 settembre 2020 sono state illustrate le novità che, in materia di ammortizzatori sociali connessi all’emergenza epidemiologica da COVID-19, sono state introdotte dal decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126.

Con la circolare n. 139 del 7 dicembre 2020 sono state illustrate le novità introdotte all’impianto regolatorio in materia di misure di sostegno del reddito previste per le ipotesi di sospensione o riduzione dell'attività lavorativa a causa di eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da COVID-19 dal decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, nonché dai successivi decreti-legge 9 novembre 2020, n. 149, e 30 novembre 2020, n. 157 (tali decreti sono stati successivamente abrogati dalla legge di conversione 18 dicembre 2020, n. 176, e la relativa disciplina in materia introdotta, ad opera della medesima legge di conversione, negli articoli 12-bis e 12-ter del D.L. n. 137/2020).

I datori di lavoro autorizzati alla fruizione dei trattamenti di integrazione salariale disciplinati dalle disposizioni normative sopra richiamate si avvalgono delle modalità operative già in uso, illustrate nei messaggi n. 1775/2020, n. 1997/2020 e 3144/2020.

Si rammenta che gli articoli 1, comma 2, del decreto-legge n. 104/2020, e 12, comma 2, del decreto-legge n. 137/2020, hanno disposto che, in presenza di determinati presupposti (cfr. i paragrafi 2 e 2.1 della circolare n. 115/2020 e il paragrafo 1.2 della circolare n. 139/2020, relativi, rispettivamente, alle seconde 9 settimane di cui al D.L. n. 104/2020 e alle ulteriori 6 settimane di cui al D.L. n. 137/2020), è dovuto il contributo addizionale, così come previsto dalle norme di riferimento.

Tanto rappresentato, con il presente messaggio si comunica che, relativamente alle aziende plurilocalizzate che accedono ai trattamenti in deroga di cui alle norme in commento, per l’esposizione del contributo addizionale in argomento, i datori di lavoro, all’interno dell’elemento <DenunciaAziendale> / <ConguagliCIG> / <CIGAutorizzata> / <CIGinDeroga> / <CongCIGDADebito> / <CongCIGDCausAdd>, esporranno il codice causale di nuova istituzione “E602”, avente il significato di “Ctr. Addizionale CIGD COVID-19 - Aziende plurilocaliz.- DL 104/2020 e DL 137/2020” e nell’elemento <CongCIGDImpAdd> il relativo importo.

Il Direttore generale vicario

Vincenzo Caridi