Trova in INPS
/ Prestazioni e Servizi / Prestazioni sociali: trasmissione domande, istruzioni e software

Novita'

  • 17 Maggio 2019 - Iban Bloccato

    Attenzione, non è più possibile acquisire e pagare domande di ANF e MAT della Banca ING DIRECT N.V con ABI=03169

  • 7 Aprile 2019 - Nuovi Importi

    Sono state pubblicate, sulla Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 82 del 6 aprile 2019, le rivalutazioni, per l'anno 2019, della misura e dei requisiti economici dell'assegno per il nucleo familiare numeroso e dell'assegno di maternità. La variazione nella media 2018 dell'indice ISTAT  dei  prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, calcolato  con  le esclusioni di cui alla legge 5 febbraio1992, n.  81, da applicarsi per l'anno 2019 ai sensi dell'art. 13, comma  4,  del decreto  del Presidente del Consiglio dei  ministri  5 dicembre  2013, n.  159 (assegno al nucleo familiare numeroso e assegno  di maternità) è pari allo 1,1 per  cento (comunicato ufficiale  dell'ISTAT  del  16 gennaio 2019). 


  • 21 Febbraio 2018 - Nuovi Importi

    Sono state pubblicate, sulla Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 36 del 13 febbraio 2018, le rivalutazioni, per l'anno 2018, della misura e dei requisiti economici dell'assegno per ilnucleo familiare numeroso e dell'assegno di maternità. La variazione nellamedia 2017 dell'indice ISTAT  dei  prezzi al consumo per le famiglie di operai  e  impiegati, calcolato  con  le esclusioni di cui alla legge 5 febbraio1992, n.  81,  da applicarsi per l'anno 2018 ai sensi dell'art.  13, comma  4,  del decreto  del Presidente del  Consiglio dei  ministri  5 dicembre  2013,  n.  159 (assegno al nucleo familiare numeroso e assegno  di  maternità) è pari allo 1,1 per  cento  (comunicato ufficiale  dell'ISTAT  del  16 gennaio 2018).


  • 27 Febbraio 2017 - Nuovi Importi

    Sono state pubblicate, sulla Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 47 del 25 febbraio 2017, le rivalutazioni, per l'anno 2017, della misura e dei requisiti economici dell'assegno per il nucleo familiare numeroso e dell'assegno di maternità. Le soglie e gli importi rimangono invariati rispetto all'anno precedente.


  • 19 Febbraio 2016 - Nuovi Importi

    Sono state pubblicate, sulla Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 35 del 12 febbraio 2016, le rivalutazioni, per l'anno 2016, della misura e dei requisiti economici dell'assegno per il nucleo familiare numeroso e dell'assegno di maternità. La variazione nella media 2015 dell'indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, calcolato con le esclusioni di cui alla legge 5 febbraio 1992, n. 81, da applicarsi per l'anno 2016 ai sensi dell'art. 13, comma 4, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159 (assegno al nucleo familiare numeroso e assegno di maternità) è pari a - 0,1 per cento (Comunicato ufficiale dell'ISTAT del 15 gennaio 2016).
    Pertanto, restano fermi per l'anno 2016 la misura e i requisiti economici dell'assegno al nucleo familiare numeroso e dell'assegno di maternità di cui al Comunicato del Dipartimento per le politiche della Famiglia pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 70 del 25 marzo 2015.

  • 3 Febbraio 2016 - Gestione Deleghe

    E' disponibile la nuova funzione Proroga delega.
    Tale funzione si troverà nel menu Gestione deleghe e dovrà essere utilizzata per prorogare una delega già esistente (valida o già scaduta); sarà quindi consentito modificare solo la data di scadenza e, se necessario, i dati dei referenti.
    La funzione Nuova delega dovrà essere utilizzata solo per inserire una delega nuova e quindi con una nuova data stipula.
    La funzione Modifica delega rimarrà inalterata e consente di modificare tutti i dati di una delega ancora valida.

  • 16 Novembre 2015 - Programma di controllo Online

    Si comunica che dal giorno 30-novembre-2015 non sarà più necessario utilizzare il programma di controllo (dei file da inviare), che comunque sarà utilizzabile fino a febbraio 2016 (quando usciranno i nuovi importi in Gazzetta Ufficiale).

    In alternativa al controllo effettuato dall’attuale programma, sarà disponibile una nuova funzione richiamabile dal menu: Trasmissione file/Controllo e invio file, che consentirà di controllare on-line ed inviare i file.

    Tramite questa funzione i file da trasmettere verranno controllati con le stesse modalità del programma precedente e sarà possibile inviarli solo dopo aver superato il controllo, quando si troveranno nello stato validato.

    Le modalità operative sono contenute nel:

    Manuale operativo per il controllo ed invio file XML
  • 30 Marzo 2015 - Nuovi Importi

    Sono state pubblicate, sulla Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 70 del 25 marzo 2015, le rivalutazioni, per l'anno 2015, della misura e dei requisiti economici dell'assegno per il nucleo familiare numeroso e dell'assegno di maternità. La variazione nella media 2014 dell'indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, calcolato con le esclusioni di cui alla legge 5 febbraio 1992, n. 81, da applicarsi per l'anno 2015 ai sensi dell'art. 13, comma 4, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159 (assegno al nucleo familiare numeroso e assegno di maternità) è pari allo 0,2 per cento (comunicato ufficiale dell'ISTAT del 14 gennaio 2015). Le rivaluazioni, per l'anno 2015, delle soglie ISEE e degli importi di ANF e MAT Comuni si trovano anche nella circolare INPS n. 64 del 30/03/2015.

    Programma Controllo: Nuovo aggiornamento 1.0.20


  • 4 Marzo 2015 - Calcolo Diritto Nuovo ISEE

    In riferimento alla circolare n. 48 del 20 febbraio 2015, si fa presente che sono state rivalutate le soglie ISEE relativamente alle domande dell'anno 2014 e presentate nel 2015. E' stato messo quindi a disposizione il nuovo calcolo diritto per la Determinazione del diritto alla prestazione per le domande ANF e MAT relative alle prestazioni del 2014 e che necessitano di dichiarazione ISEE 2015.

  • 26 Maggio 2014 - Nuove Modalità di Accesso per i CAF

    Si comunica che dal giorno 24 giugno 2014 i CAF potranno accedere alla procedura Prestazioni Sociali concesse dai Comuni, solamente se in possesso di un PIN rilasciato dall'INPS e assegnato da parte dei soggetti incaricati quali amministratori di utenze CAF.
    Pertanto dalla data suddetta verranno disabilitate tutte le utenze precedentemente in uso da parte dei CAF per l'invio delle Prestazioni Sociali. Le nuove modalità di accesso per i CAF sono indicate nel seguente messaggio:

    NUOVE MODALITA' DI ACCESSO PRESTAZIONI SOCIALI PER I CAF
  • 28 Febbraio 2014 - Nuovi Importi

    E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 42 del 20 febbraio 2014, l'indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, da applicarsi per l'anno 2014 ai sensi dell'art. 65, comma 4, della legge 23 dicembre 1998, n. 448 (assegno al nucleo familiare numeroso) e dell'art. 74 del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 (assegno di maternita') e' pari al 1,1 per cento (Comunicato ufficiale dell'ISTAT del 14 gennaio 2014).

    Programma Acquisizione: Nuovo aggiornamento 1.0.18
    Programma Controllo: Nuovo aggiornamento 1.0.18


  • 28 Febbraio 2014 - Nuove modalità di accesso per i Comuni

    Si comunica che dal giorno 14-marzo-2014 i comuni potranno accedere alla procedura Prestazioni Sociali concesse dai Comuni, solamente se in possesso di un PIN rilasciato dall'INPS e autorizzato a tale servizio.

    Pertanto dalla data suddetta verranno disabilitate tutte le utenze precedentemente in uso da parte dei Comuni per l’invio delle Prestazioni Sociali.

    Le nuove modalità di accesso sono indicate nel menu “Informazioni” nella sezione Modalità di Accesso.

  • 22 Febbraio 2012 - Nuove Modalità di Pagamento

    Si comunica che è stata inserita una nuova modalità di pagamento tramite Libretto Postale.

  • 22 Febbraio 2012 - Blocco pagamento in contanti per importi superiori a 1000 euro

    A seguito del D.L. 201/2011 che impone alle pubbliche amministrazioni il divieto di effettuare pagamenti in contanti superiori ai 1000 euro, sono stati inseriti i relativi controlli nei programmi di acquisizione. Pertanto, per importi superiori a 1000 euro, è necessario richiedere il pagamento tramite Bonifico Bancario o Libretto Postale