Trova in INPS
/ Prestazioni e Servizi / Cessione quinto

 



Comunicazioni
doc28/09/2018 12.00 - CESSIONE QUINTO PENSIONI – AGGIORNAMENTO DEI TASSI DI RIFERIMENTO DELLA BANCA D'ITALIA - TRIMESTRE 1° OTTOBRE – 31 DICEMBRE 2018

Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti da estinguersi dietro cessione del quinto della pensione, di cui all'art. 10 della Convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS per il trimestre 1° ottobre – 31 dicembre 2018, variano come segue:

TASSI SOGLIA PER CLASSI DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE D'IMPORTO DEL PRESTITO (TAEG)

 

 

 

Classe di importo del prestito

 

Classi di età

Fino ad € 15,000

Oltre € 15.000

 

Fino a 59 anni

8,61

7,14

 

60-64

9,41

7,94

 

65-69

10,21

8,74

 

70-74

10,91

9,44

 

75-79

11,71

10,24

 


(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età deve intendersi quella maturata a fine piano di ammortamento.


Le suddette modifiche sono operative con decorrenza 1° ottobre 2018.

doc18/09/2018 12.00 - PROCEDURA CQP IN WEBSERVICE - NUOVA FUNZIONALITÀ ANTIFRODE.

Con riferimento all'avviso del 13 settembre u.s. si comunica che i file concernenti i wsdl aggiornati relativi al nuovo metodo VerificaIbanPensionato possono essere acquisiti sul sito istituzionale nella sezione “Cessione quinto” al link “Documentazione”.

doc31/08/2018 12.00 - VERSAMENTI MESE DI SETTEMBRE 2018.

Si informa che gli importi delle cessioni quinto pensione e traslazioni da stipendio che saranno versati a settembre in favore di codeste banche e società finanziarie potrebbero risultare superiori a quanto dovuto.

Si avverte che si procederà al recupero delle eventuali somme indebitamente versate tramite compensazione sui flussi di versamento del mese di ottobre.

Nel far riserva di ulteriori aggiornamenti si invita a non intraprendere alcuna iniziativa volta alla restituzione di tali importi.

doc28/06/2018 12.00 - CESSIONE QUINTO PENSIONI – AGGIORNAMENTO DEI TASSI DI RIFERIMENTO DELLA BANCA D'ITALIA - TRIMESTRE 1° LUGLIO - 30 SETTEMBRE 2018

Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti da estinguersi dietro cessione del quinto della pensione, di cui all'art. 10 della Convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS per il trimestre 1° luglio - 30 settembre 2018, variano come segue:

TASSI SOGLIA PER CLASSI DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE D'IMPORTO DEL PRESTITO (TAEG)

 

 

 

Classe di importo del prestito

 

Classi di età

Fino ad € 15,000

Oltre € 15.000

 

Fino a 59 anni

8,64

7,22

 

60-64

9,44

8,02

 

65-69

10,24

8,82

 

70-74

10,94

9,52

 

75-79

11,74

10,32

 


(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età deve intendersi quella maturata a fine piano di ammortamento.


Le suddette modifiche sono operative con decorrenza 1° luglio 2018.

doc30/03/2018 12.00 - Cessione quinto pensioni – aggiornamento dei tassi di riferimento della Banca d'Italia - trimestre 1°aprile - 30 giugno 2018

Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti da estinguersi dietro cessione del quinto della pensione, di cui all'art. 10 della Convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS per il trimestre 1° aprile - 30 giugno 2018, variano come segue:

TASSI SOGLIA PER CLASSI DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE D'IMPORTO DEL PRESTITO (TAEG)

 
 
 

Classe di importo del prestito

 

Classi di età

Fino ad € 15,000

Oltre € 15.000

 

Fino a 59 anni

8,70

7,30

 

60-64

9,50

8,10

 

65-69

10,30

8,90

 

70-74

11,00

9,60

 

75-79

11,80

10,40

 


(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età deve intendersi quella maturata a fine piano di ammortamento.


Le suddette modifiche sono operative con decorrenza 1° aprile 2018.

doc02/01/2018 12.00 - CESSIONE DEL QUINTO - TASSI DI RIFERIMENTO DELLA BANCA D'ITALIA TRIMESTRE 1° GENNAIO - 31 MARZO 2018

Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti da estinguersi dietro cessione del quinto della pensione, di cui all'art. 10 della Convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS per il trimestre 1° gennaio - 31 marzo 2018, variano come segue:

TASSI SOGLIA PER CLASSI DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE D'IMPORTO DEL PRESTITO (TAEG)

 
 
 

Classe di importo del prestito

 

Classi di età

Fino ad € 15,000

Oltre € 15.000

 

Fino a 59 anni

8,66

7,40

 

60-64

9,46

8,20

 

65-69

10,26

9,00

 

70-74

10,96

9,70

 

75-79

11,76

10,50

 


(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età deve intendersi quella maturata a fine piano di ammortamento.


Le suddette modifiche sono operative con decorrenza 1° gennaio 2018.

doc22/12/2017 12.00 - CESSIONE QUINTO PENSIONE – NOVITÀ

In riferimento all’oggetto alla luce delle recenti implementazioni procedurali e delle innovazioni intervenute si comunicano le seguenti novità:

 

          1. PAGAMENTO ONERI

A decorrere dal mese di gennaio 2018, fino al mese di dicembre 2018, in applicazione della Convenzione, di cui alla determinazione presidenziale n. 78 del 14.04.2017, art. 9 "Tasso di Interesse Oneri e Spese", gli oneri dovuti all’INPS per il servizio prestato è quantificato nella misura di € 1,84 (IVA esente) per estrazione del rateo pensionistico. Diversamente per le società in regime di accreditamento gli oneri dovuti sono pari a € 90,02 (IVA esente) in ragione di anno per ogni contratto di cessione e a 7,50 €, a fronte di ciascuna estrazione di rateo pensionistico, come già precisato nel messaggio hermes n. 1671 del 18 aprile 2017 pubblicato su internet.

 

          2. MIGRAZIONE PENSIONI GESTIONE SPETTACOLO E SPORT

Si premette che il processo di integrazione della Gestione Spettacolo e Sport (PALS) nella Gestione Privata è stato realizzato, in una prima fase, nel mese di dicembre 2015, mediante l’estensione della piattaforma informatica CQP al sistema proprietario della predetta Gestione – come già precisato con messaggio hermes n.7116 del 23 novembre 2015. In particolare detta piattaforma è stata implementata con l’inserimento nella tendina "ENTE" della gestione "PALS", consentendo la registrazione dei nuovi contratti di prestito nonché di quelli in essere sulle pensioni in argomento e, quindi, la gestione delle relative trattenute secondo criteri omogenei.

Ciò premesso, nel corrente mese di dicembre è stata ultimata la migrazione delle pensioni PALS dagli archivi proprietari a quelli della Gestione Privata, per cui a decorrere dallo stesso mese di dicembre ogni attività viene ricondotta alle modalità vigenti nella Gestione Privata medesima, con particolare riferimento alla notifica dei contratti, sia in fase di prima acquisizione che di rinnovo. Nell’ambito di tale progetto di integrazione si precisa che le pensioni e, quindi, le relative posizioni di cessione sono poste in carico alla Sede INPS Filiale metropolitana di Roma (7000) per il periodo transitorio dal 1° dicembre 2017 al 1° aprile 2018 e che a partire dal 2 aprile 2018 le stesse saranno trasferite, in base al criterio di residenza, alle rispettive competenti sedi territoriali di produzione.

Per quanto sopra non sarà più possibile utilizzare le quote cedibili rilasciate per la Gestione Spettacolo e Sport precedentemente alla su citata decorrenza.

Nel caso di pensionato titolare di prestazione sia PALS, sia della Gestione Privata, contestualmente gravati da preesistente cessione, detta unificazione comporta l’impossibilità da parte della procedura informatica dedicata di proseguire la gestione di entrambe le trattenute. In tale fattispecie si rende necessario provvedere alla gestione manuale delle cessioni gravanti sulle pensioni PALS a cura della predetta Sede INPS – Filiale metropolitana di Roma (7000), competente fino alla data del 31 marzo 2018.

Per le posizioni ricomprese nella suddetta casistica si è provveduto, quindi, all’inibizione del codice fiscale al fine di evitare l’elaborazione di nuove quote cedibili e la notifica di contratti di rinnovo relativi alla sola cessione gestita in automatico dalla procedura CQP, escludendo in tal modo il cumulo di tutte le prestazioni cedibili in capo al pensionato stesso. Si fa riserva di fornire indicazioni di dettaglio in merito alle gestione dei relativi rinnovi.

Dall’unificazione in parola per tutte le cessioni in essere conseguirà l’emissione di solo due mandati di pagamento, uno relativo alla Gestione Privata (comprensiva della Gestione PALS) e l’altro relativo alla Gestione Pubblica (ex INPDAP). Conseguentemente, nei consueti flussi di rendicontazione mensile inviati a ciascuna società da parte dell’INPS, non sarà più presente la distinzione riferita alla Gestione Spettacolo e Sport.

 

Si riporta di seguito la legenda delle categorie di pensioni della Gestione Spettacolo e Sport.

 

201

 VOSPETT

PENSIONI DI VECCHIAIA, DI VECCHIAIA ANTICIPATA PER BALLERINI E TERSICOREI, DI ANZIANITA' E SUPPLEMENTARI LIQUIDATE A CARICO DEL FONDO LAVORATORI DELLO SPETTACOLO

PENS. DI VEC/VEC.ANT./SUPPL. SPETT.

202

 IOSPETT

ASSEGNI ORDINARI DI INVALIDITA', PENSIONI DI INVALIDITA' GENERICA, DI INABILITA', DI INVALIDITA' SPECIFICA, PRIVILEGIATE DI INVALIDITA', PRIVILEGIATE DI INABILITA' E SUPPLEMENTARI LIQUIDATE A CARICO DEL FONDO LAVORATORI DELLO SPETTACOLO

AS.ORD.PRIV. E NON DI INV/INAB SPETT.

203

 SOSPETT

PENSIONI AI SUPERSTITI, AI SUPERSTITI PRIVILEGIATE E SUPPLEMENTARI LIQUIDATE A CARICO DEL FONDO LAVORATORI DELLO SPETTACOLO

PENS. AI SUP/SUP PRIV-SUPPL SPETT.

204

 VOSPORT

PENSIONI DI VECCHIAIA, DI VECCHIAIA ANTICIPATA PER SPORTIVI PROFESSIONISTI E SUPPLEMENTARI LIQUIDATE A CARICO DEL FONDO SPORTIVI PROFESSIONISTI

PENS. DI VEC/VEC.ANT./SUPPL. SPORT.PROF.

205

 IOSPORT

ASSEGNI ORDINARI DI INVALIDITA', PENSIONI DI INVALIDITA' GENERICA, DI INABILITA', PRIVILEGIATE DI INVALIDITA', PRIVILEGIATE DI INABILITA' E SUPPLEMENTARI LIQUIDATE A CARICO DEL FONDO SPORTIVI PROFESSIONISTI

AS.ORD.PRIV. E NON DI INV/INAB SPORT.PROF.

206

 SOSPORT

PENSIONI AI SUPERSTITI, AI SUPERSTITI PRIVILEGIATE E SUPPLEMENTARI LIQUIDATE A CARICO DEL FONDO SPORTIVI PROFESSIONISTI

PENS. AI SUP/SUP PRIV-SUPPL SPORT. PROF.

207

 VOSPORT

PENSIONI DI VECCHIAIA, DI VECCHIAIA ANTICIPATA PER BALLERINI E TERSICOREI, DI ANZIANITA' E SUPPLEMENTARI LIQUIDATE A CARICO DEL FONDO LAVORATORI DELLO SPETTACOLO IN REGIME INTERNAZIONALE

PENS. DI VEC/VEC.ANT./SUPPL. SPETT. IN C.I.

208

 IOSPETTS

ASSEGNI ORDINARI DI INVALIDITA', PENSIONI DI INVALIDITA', DI INABILITA', DI INVALIDITA' SPECIFICA, PRIVILEGIATE DI INVALIDITA', PRIVILEGIATE DI INABILITA' E SUPPLEMENTARI LIQUIDATE A CARICO DEL FONDO LAV.TORI DELLO SPETTACOLO IN REGIME INTERNAZION.

ASS. E PENS. DI INV/INAB PER LO SPETT. IN C.I

209

 SOSPETTS

PENSIONI AI SUPERSTITI, AI SUPERSTITI PRIVILEGIATE E SUPPLEMENTARI LIQUIDATE A CARICO DEL FONDO LAVORATORI DELLO SPETTACOLO IN REGIME INTERNAZIONALE

PENS. AI SUP/SUP PRIV-SUPPL SPETT. IN C.I.

210

 VOSPORTS

PENSIONI DI VECCHIAIA, DI VECCHIAIA ANTICIPATA PER SPORTIVI PROFESSIONISTI E SUPPLEMENTARI LIQUIDATE A CARICO DEL FONDO SPORTIVI PROFESSIONISTI IN REGIME INTERNAZIONALE

PENS. DI VEC/VEC.ANT/SU.RI SPORT.PROF. IN C.I

211

 IOSPORTS

ASSEGNI ORDINARI DI INVALIDITA', PENSIONI DI INVALIDITA' GENERICA, DI INABILITA', PRIVILEGIATE DI INVALIDITA', PRIVILEGIATE DI INABILITA' E SUPPLEMENTARI LIQUIDATE A CARICO DEL FONDO SPORTIVI PROFESSIONISTI IN REGIME INTERNAZIONALE

AS.OR.PR. E NO DI INV/INAB SPORT.PROF. IN C.I

212

 SOSPORTS

PENSIONI AI SUPERSTITI, AI SUPERSTITI PRIVILEGIATE E SUPPLEMENTARI LIQUIDATE A CARICO DEL FONDO SPORTIVI PROFESSIONISTI IN REGIME INTERNAZIONALE

PEN. AI SUP/SUP PRIV-SUPPL SPOR. PROF. IN C.I

 

doc01/12/2017 12.00 - Malfunzionamento procedura CQP

 

A causa di problemi tecnici di carattere generale, si è verificato un momentaneo malfunzionamento della procedura CQP. La corretta funzionalità sarà presumibilmente ripristinata dal giorno 4 dicembre p.v.

doc24/11/2017 12.00 - Cessione quinto: migrazioni pensioni ex ENPALS

Con messaggio Hermes n. 4487 del 10/11/2017 si è comunicato che, nell’ambito del processo di integrazione dell’ex Enpals, sono state ultimate le attività finalizzate alla liquidazione e gestione delle pensioni dei lavoratori dello Spettacolo e Sport tramite le stesse procedure in uso per la gestione privata.

Conseguentemente, dal 24 al 30 novembre 2017, sarà effettuata la migrazione delle suddette pensioni negli archivi della gestione privata e non sarà altresì possibile l’elaborazione delle relative comunicazioni di cedibilità sia da parte degli operatori delle strutture territoriali che degli intermediari finanziari in regime di convenzionamento

doc09/10/2017 12.00 - Cessione del quinto - Tassi di riferimento della Banca d'Italia trimestre 1° ottobre - 31 dicembre 2017

Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti da estinguersi dietro cessione del quinto della pensione,  di cui all'art. 10 della Convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS  per il trimestre  1° ottobre - 31 dicembre 2017,  variano come segue:

TASSI SOGLIA PER CLASSI DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE D'IMPORTO DEL PRESTITO (TAEG)

 

 

 

Classe di importo del prestito

 

Classi di età

Fino ad € 15,000

Oltre € 15.000

 

Fino a 59 anni

8,74

7,45

 

60-64

9,54

8,25

 

65-69

10,34

9,05

 

70-74

11,04

9,75

 

75-79

11,84

10,55

 


Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età deve intendersi quella maturata a fine piano di ammortamento.

Le suddette modifiche sono operative con decorrenza 1° ottobre 2017.

doc28/09/2017 12.00 - CESSIONE QUINTO - TEMPORANEA CHIUSURA PROCEDURA CQP

Si comunica che nell’ambito del progetto di reingegnerizzazione della procedura informatica CQP, a seguito del rilascio di aggiornamenti, la stessa verrà inibita - sia lato INTRANET che INTERNET – dal giorno 29 settembre c.m. fino alle ore 10,00 del giorno 2 ottobre p.v.

doc13/07/2017 12.00 - Cessione quinto - Tassi di riferimento della Banca d'Italia. Trimestre 1° Luglio- 30 Settembre 2017

Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, per il trimestre 1° Luglio- 30 Settembre 2017 variano come segue:

TASSI SOGLIA PER CLASSI DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE D'IMPORTO DEL PRESTITO (TAEG)

 

 

 

Classe di importo del prestito

 

Classi di età

Fino a 15.000 euro

Oltre 15.000 euro

 

Fino a 59 anni

8,51

7,64

 

60-64

9,31

8,44

 

65-69

10,11

9,24

 

70-74

10,81

9,94

 

75-79

11,61

10,74

 


* Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età deve intendersi quella maturata a fine piano di ammortamento.

Le suddette modifiche sono operative con decorrenza 1° luglio 2017.

 

 

doc14/03/2017 12.00 - Cessione quinto pensione - Sisma centro Italia

Spett.bili ABI; Assofin; UFI.

Con decreto legge 17 ottobre 2016, n. 189, pubblicato il 18 ottobre ed entrato in vigore il 19 ottobre, all’art. 48, comma 1, lett. g) è stata disposta la sospensione del pagamento delle rate dei mutui e dei finanziamenti di qualsiasi genere erogati dalle Banche e dagli Intermediari finanziari, iscritti nell’Albo di cui all’art. 106 del testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia, in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016. Detta sospensione è stata disposta fino al 31 dicembre 2016 con regolarizzazione entro il 31 maggio 2017 senza applicazione di interessi.
Al riguardo, si fa presente che questo Istituto non può nell’immediato conformarsi alla sospensione delle quote di cessione del quinto pensione o da stipendio, in ragione del fatto che i ratei di pensione relativi alle mensilità di novembre e dicembre sono stati già oggetto di elaborazione e di relativa estrazione al momento della pubblicazione del predetto decreto.
Ciò posto, al fine di dare comunque attuazione agli interventi urgenti in favore delle popolazioni interessate, individuando una modalità alternativa alla sospensione della trattenuta su pensione, si propone di procedere ad un rimborso diretto delle quote già destinate alle società cessionarie da parte delle stesse a favore dei pensionati cedenti, residenti nei territori colpiti dagli eventi sismici di cui trattasi. Conseguentemente le posizioni, per le quali verrà effettuato il rimborso, potranno essere segnalate a questo Istituto in appositi elenchi, affinché possa essere effettuata una posdatazione della scadenza naturale dei relativi contratti in ammortamento, corrispondente al numero delle mensilità rimborsate.
Le società aderenti alla soluzione proposta dovranno inviare al seguente indirizzo pec dc.pensioni@postacert.inps.gov.it gli elenchi in formato excel con i dati identificativi dei pensionati (nome, cognome e codice fiscale) ed i relativi estremi dei contratti e del numero delle quote rimborsate, unitamente ad una dichiarazione di responsabilità.
Per quanto sopra, vorranno codeste Associazioni divulgare la presente nota alle società interessate.

Cordialmente
Il Direttore Centrale
CRUDO


----------------------------------------------------------------------
Questo è un messaggio di Posta Elettronica Certificata (PEC) inviato dall'INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale) in data 04.11.2016

doc29/12/2016 12.00 - Cessione quinto - Tassi di riferimento della Banca d'Italia. Trimestre 1° Gennaio - 31 Marzo 2017

Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione concessi da intermediari finanziari in regime di convenzionamento, per il trimestre Gennaio - Marzo 2017 variano come segue:

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO

  1. di età del pensionato (*) Fino a 5.000 euro Oltre 5.000 euro

Fino a 59 anni                                  8,58                         8,36

60 – 69 anni                                    10,18                        9,96

70 – 79 anni                                    12,78                       12,56

 

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° Gennaio 2017.

doc30/09/2016 12.00 - Cessione quinto - Tassi di riferimento della Banca d''Italia. Trimestre 1° Ottobre - 31 Dicembre 2016
Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, per il trimestre Ottobre - Dicembre 2016 variano come segue:

 

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO

Classi di età del pensionato (*)

Fino a 5.000 euro

Oltre 5.000 euro

fino a 59 anni

 8,58

 8,43

60-69  

10,18

10,03

70-79

12,78

12,63

 

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° Ottobre 2016.
doc30/06/2016 12.00 - Cessione quinto - Tassi di riferimento della Banca d''Italia. Trimestre 1° Luglio - 30 Settembre 2016
Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, per il trimestre Luglio - Settembre 2016 variano come segue:

 

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO

Classi di età del pensionato (*)

Fino a 5.000 euro

Oltre 5.000 euro

fino a 59 anni

 8,90

 8,41

60-69  

10,50

10,01

70-79

13,10

12,61

 

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° Luglio 2016.
doc31/03/2016 12.00 - Cessione quinto - Tassi di riferimento della Banca d''Italia. Trimestre 1° Aprile - 30 Giugno 2016
Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, per il trimestre Aprile - Giugno 2016 variano come segue:

 

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO

Classi di età del pensionato (*)

Fino a 5.000 euro

Oltre 5.000 euro

fino a 59 anni

 9,06

 8,58

60-69  

10,66

10,18

70-79

13,26

12,78

 

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° Aprile 2016.
doc23/12/2015 12.00 - Cessione quinto - Tassi di riferimento della Banca d''Italia. Trimestre 1° Gennaio - 31 Marzo 2016
Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, approvata dal Presidente dell’Istituto con la determina n. 76 del 5 aprile 2013, per il trimestre Gennaio - Marzo 2016 variano come segue:

 

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO

Classi di età del pensionato (*)

Fino a 5.000 euro

Oltre 5.000 euro

fino a 59 anni

 9,09

 8,71

60-69  

10,69

10,31

70-79

13,29

12,91

 

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° Gennaio 2016.
doc01/10/2015 12.00 - Cessione quinto - Tassi di riferimento della Banca d''Italia. Trimestre 1° Ottobre - 31 Dicembre 2015
Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, approvata dal Presidente dell’Istituto con la determina n. 76 del 5 aprile 2013, per il trimestre Ottobre - Dicembre 2015 variano come segue:

 

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO

Classi di età del pensionato (*)

Fino a 5.000 euro

Oltre 5.000 euro

fino a 59 anni

 8,93

 8,75

60-69  

10,53

10,35

70-79

13,13

12,95

 

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° Ottobre 2015.
doc01/07/2015 12.00 - Cessione quinto - Tassi di riferimento della Banca d''Italia. Trimestre 1° Luglio - 30 Settembre 2015
Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, approvata dal Presidente dell’Istituto con la determina n. 76 del 5 aprile 2013, per il trimestre Luglio - Settembre 2015 variano come segue:

 

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO

Classi di età del pensionato (*)

Fino a 5.000 euro

Oltre 5.000 euro

fino a 59 anni

 9,09

 8,96

60-69  

10,69

10,56

70-79

13,29

13,16

 

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° Luglio 2015.
doc31/03/2015 12.00 - Cessione quinto - Tassi di riferimento della Banca d''Italia. Trimestre 1° Aprile - 30 Giugno 2015
Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, approvata dal Presidente dell’Istituto con la determina n. 76 del 5 aprile 2013, per il trimestre Aprile - Giugno 2015 variano come segue:

 

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO

Classi di età del pensionato (*)

Fino a 5.000 euro

Oltre 5.000 euro

fino a 59 anni

 9,31

 9,03

60-69  

10,91

10,63

70-79

13,51

13,23

 

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° Aprile 2015.
doc30/12/2014 12.00 - Cessione quinto - Tassi soglia di riferimento della Banca d''Italia. Trimestre 1° Gennaio - 31 Marzo 2015
Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, approvata dal Presidente dell’Istituto con la determina n. 76 del 5 aprile 2013, per il trimestre Gennaio - Marzo 2015 variano come segue:

 

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO

Classi di età del pensionato (*)

Fino a 5.000 euro

Oltre 5.000 euro

fino a 59 anni

 9,30

 9,14

60-69  

10,90

10,74

70-79

13,50

13,34

 

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° Gennaio 2015.
doc30/09/2014 12.00 - Cessione quinto - Tassi soglia di riferimento della Banca d''Italia. Trimestre 1° Ottobre - 31 Dicembre 2014
Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, approvata dal Presidente dell’Istituto con la determina n. 76 del 5 aprile 2013, per il trimestre Ottobre - Dicembre 2014 variano come segue:

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO
Classi di età del pensionato (*) Fino a 5.000 euro Oltre 5.000 euro
fino a 59 anni 9,08 9,01
60-69 10,67 10,61
70-79 13,27 13,21

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° Ottobre 2014.
doc01/10/2014 12.00 - Cessione Quinto Pensione - Nuova Release Applicazione
Si comunica che, sulla base degli accordi stabiliti nel mese di luglio u.s. con l’associazione ASSOFIN, da lunedi 6 ottobre sara’ fruibile una nuova release dell’applicazione Cessione Quinto, mediante la quale, in fase di richiesta della quota cedibile, è possibile la tracciatura e la visibilità di tutti gli impegni presenti sulla pensione, in modo da consentire di avere un quadro completo dell’indebitamento del pensionato.

La nuova release dell’applicazione prevede anche la gestione di un rinnovo in presenza di più trattenute ma solo previa estinzione di tutti gli impegni presenti sulla pensione.

Per consentire l’attivazione tecnica di questa nuova release, da stasera il sistema CQP verrà inibito, e contestualmente verranno chiusi definitivamente i sistemi GPP.WEB e SIN piattaforma EX-INPDAP per quanto concerne tutte le gestioni afferenti le cessioni.

Si coglie l’occasione quindi per precisare che, alla riapertura del sistema CQP, prevista per lunedi 6 p.v. , saranno disponibili tutti i piani di finanziamento prelevati dal sistema SIN-exInpdap. In concreto, tali piani attivi nell’applicativo “Cessione Quinto Pensioni”, non potranno essere piu’ variati utilizzando le procedure ex Inpdap, ma solo ed esclusivamente mediante il sistema CQP.

Nella sezione relativa alla Documentazione é presente il documento tecnico (WS_CESSIONE_QUINTO_V11.0) per allineare le Finanziarie che utilizzano i WS di Cessione del Quinto dell’Istituto alla versione che gestisce i piani duplicati exINPDAP. E’ stato aggiornato solamente per i casi di richiesta quota cedibile INPDAP con più piani di ammortamento sullo stesso CF. Nel documento sono messe in evidenza le parti modificate.
doc27/06/2014 12.00 - Cessione quinto - Tassi soglia di riferimento della Banca d''Italia. Trimestre 1° luglio- 30 settembre 2014
Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, approvata dal Presidente dell’Istituto con la determina n. 76 del 5 aprile 2013, per il trimestre Luglio - Settembre 2014 variano come segue:

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO
Classi di età del pensionato (*) Fino a 5.000 euro Oltre 5.000 euro
fino a 59 anni 9,08 9,17
60-69 10,68 10,77
70-79 13,28 13,37

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° Luglio 2014.
doc26/03/2014 12.00 - Cessione quinto - Tassi soglia di riferimento. Trimestre 1° Aprile– 30 giugno 2014
Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, approvata dal Presidente dell’Istituto con la determina n. 76 del 5 aprile 2013, per il trimestre Aprile - Giugno 2014 variano come segue:

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO
Classi di età del pensionato (*) Fino a 5.000 euro Oltre 5.000 euro
fino a 59 anni 9,01 9,05
60-69 10,61 10,65
70-79 13,21 13,25

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° aprile 2014.
doc21/02/2014 12.00 - Cessione Quinto - Nuova maschera trasmissione piano
Prima dell’inserimento del contratto in procedura è necessario selezionare la Gestione previdenziale che ha in carico la pensione oggetto di cessione per la quale è stata elaborata la relativa comunicazione di cedibilità.
doc17/02/2014 12.00 - Cessione Quinto - Casella di posta istituzionale Gestione Pubblica
Le problematiche relative alla cessione del quinto della Pensione della Gestione Pubblica devono essere segnalate alla casella di posta dedicata CessioneQuinto-GDP@inps.it
doc30/12/2013 05.00 - Cessione quinto - Tassi soglia di riferimento. Trimestre 1° Gennaio – 31 marzo 2014
Si comunica che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 10 della convenzione finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS, approvata dal Presidente dell’Istituto con la determina n. 76 del 5 aprile 2013, per il trimestre Gennaio - Marzo 2014 variano come segue:

TASSI SOGLIA CONVENZIONALI PER CLASSE DI ETA' DEL PENSIONATO E CLASSE DI IMPORTO DEL PRESTITO
Classi di età del pensionato (*) Fino a 5.000 euro Oltre 5.000 euro
fino a 59 anni 8,62 8,95
60-69 10,22 10,55
70-79 12,82 13,15

(*) Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe; l’età si intende a fine piano.

Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° gennaio 2014.
doc10/12/2013 05.00 - Cessione Quinto - Integrazione piattaforma informatica Gestione Pubblica
Si comunica che in data odierna è stata messa in produzione la nuova versione della procedura automatizzata CQP che prevede l’integrazione della Gestione Pubblica.

Le modalità operative da adottare da parte di ciascun operatore finanziario in ordine al rilascio della quota cedibile della pensione, alla trasmissione all’ente previdenziale di competenza dei contratti di cessione del quinto e alla gestione del piano di recupero - sia per gli enti finanziari che hanno sottoscritto la nuova Convenzione sia da parte delle finanziarie/banche accreditate – sono omogenee per entrambe le Gestioni (pubblica e privata) nel rispetto della disciplina prevista dalla circolare INPS n. 91 del 31 maggio 2007.

In particolar modo si evidenzia che per gli enti finanziari convenzionati, a decorrere dalla medesima data, essendo attiva la piattaforma informatica comune viene meno la validità del percorso alternativo indicato nella precedente comunicazione del 25.10.2013 di acquisizione temporanea dei contratti di cessione notificati alle Sedi territoriali ex INPDAP.

Con riferimento alla cessione del quinto delle pensioni ex ENPALS si fa riserva di successive comunicazioni.

Si fa presente, infine, che la casella di posta istituzionale “cessionequinto@inps.it” è dedicata alle problematiche relative alle posizioni INPS - Gestione privata e che verrà a breve indicato un altro indirizzo di posta elettronica a cui inviare le comunicazioni di pari oggetto relative alle posizioni della Gestione pubblica.

Nelle more dell’attivazione della casella di p.e. dedicata, le richieste di chiarimento potranno essere inviate all’Ufficio I Pensioni alla seguente e-mail: “dctrattuff1@inpdap.it”.

Distinti saluti
doc14/11/2012 12.00 - Indisponibilità quota cedibile
A causa di problemi tecnici, è momentaneamente sospesa la possibilità di richiedere la quota cedibile. Il problema potrebbe riscontrarsi anche sulla notifica e l'inserimento dei piani. La funzionalità sarà ripristinata il prima possibile
doc29/07/2011 12.00 - Cessione del quinto della pensione. Variazione tasso di riferimento della Convenzione INPS.
Direzione Centrale Pensioni Roma, 27-05-2011 Messaggio n. 11701 OGGETTO: Cessione del quinto della pensione. Variazione tasso di riferimento della Convenzione INPS. La Banca Centrale Europea in data 1° aprile 2011 ha aumentato di 25 punti base la misura del tasso ufficiale di riferimento (TUR). Ne consegue che i tassi di riferimento da applicare ai prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 7 della Convenzione quadro finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS - approvata dal Consiglio di Amministrazione dell’Istituto con le delibere n. 51 del 15 maggio 2007 e n. 105 del 25 luglio 2007 - subiscono le seguenti variazioni: per i prestiti al di sotto dei 5.000 euro = da 7,70% a 7,95% per i prestiti al di sopra dei 5.000 euro = da 6,80% a 7,05% Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° giugno 2011. Il Direttore Generale Nori
doc29/07/2011 12.00 - Cessione del quinto della pensione. Variazione tasso di riferimento della Convenzione INPS.
Direzione Centrale Pensioni Roma, 15-07-2011 Messaggio n. 14691 OGGETTO: Cessione del quinto della pensione. Variazione tasso di riferimento della Convenzione INPS. La Banca Centrale Europea (BCE) in data 7 luglio 2011 ha aumentato di 25 punti base la misura del tasso ufficiale di riferimento (TUR). Ne consegue che i tassi di riferimento da applicare ai prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’articolo 7 della Convenzione quadro finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS - approvata dal Consiglio di Amministrazione dell’Istituto con le delibere n. 51 del 15 maggio 2007 e n. 105 del 25 luglio 2007 - subiscono le seguenti variazioni: da 7,95% a 8,20% per i prestiti al di sotto dei 5.000 euro; da 7,05% a 7,30% per i prestiti al di sopra dei 5.000 euro. Le suddette modifiche saranno operative con decorrenza 1° agosto 2011. Il Direttore Generale Nori
doc29/11/2010 11.43 - Cessione Quinto - indisponibilità quota cedibile
A causa di problemi tecnici, è momentaneamente sospesa la possibilità di richiedere la quota cedibile.
Il problema potrebbe riscontrarsi anche sulla notifica e l'inserimento dei piani. La funzionalità sarà ripristinata il prima possibile.
doc14/07/2010 06.13 - Cessione Quinto – aggiornamento procedura - segnalazione in presenza di tutore/amministratore di sostegno/rappresentante legale
Si comunica che la procedura di CQ verrà implementata con una nuova funzione che permetterà, all’atto del rilascio della comunicazione di cedibilità, di evidenziare la presenza di un tutore, di un amministratore di sostegno o di un rappresentante legale del titolare della prestazione con l’indicazione del relativo codice fiscale, laddove il dato sia presente in GAPNE. La conoscenza di tali limitazioni della capacità d’agire del pensionato verrà altresì evidenziata all’atto di acquisizione del contratto in procedura in quanto può verificarsi il caso in cui la nomina di uno dei suddetti soggetti sia intervenuta successivamente all’emissione della comunicazione di cedibilità. Tale nuova funzione sarà messa a disposizione anche degli enti finanziari convenzionati con l’Istituto i quali operano in collegamento telematico. La presenza di un tutore/amministratore di sostegno/rappresentante legale comporta - oltre al necessario controllo della corrispondenza dei relativi dati inseriti in GAPNE con quelli indicati nella richiesta di cedibilità - la verifica dei poteri conferiti a tali soggetti nell’atto di nomina, posto che la cessione del quinto della pensione non è ricompresa tra gli atti di ordinaria amministrazione. Nel caso in cui la cessione del quinto non sia riconducibile alle attività autorizzate, occorre che gli interessati procedano alla richiesta di ampliamento dei suddetti poteri. L’implementazione sarà disponibile a decorrere dalle ore 12 del giorno 20 luglio p.v. e , pertanto, la procedura di CQ verrà inibita per consentire i predetti aggiornamenti il giorno 19 luglio p.v., dalle ore 16,00.
doc25/05/2010 10.35 - Cessione Quinto – aggiornamento procedura - segnalazione in presenza di tutore/amministratore di sostegno/rappresentante legale - rettifica
Con riferimento alla precedente news del 24/05/2010, si comunica che per problemi tecnici sopravvenuti l'implementazione della procedura in ordine alla segnalazione della presenza di un tutore, di un amministratore di sostegno o di un rappresentante legale del titolare della prestazione è rinviata a data da destinarsi.
doc24/05/2010 10.36 - Cessione Quinto – aggiornamento procedura - segnalazione in presenza di tutore/amministratore di sostegno/rappresentante legale
Si comunica che la procedura di CQ viene implementata con una nuova funzione che permette, all'atto del rilascio della comunicazione di cedibilità, di evidenziare la presenza di un tutore, di un amministratore di sostegno o di un rappresentante legale del titolare della prestazione con l'indicazione del relativo codice fiscale, laddove il dato sia presente in GAPNE.
La conoscenza di tali limitazioni della capacità giuridica del pensionato è altresì evidenziata all’atto di acquisizione del contratto in procedura.
La nuova funzione viene messa a disposizione anche degli enti finanziari convenzionati con l’Istituto che operano in collegamento telematico.
Per consentire la realizzazione dei predetti aggiornamenti, la procedura di CQ viene inibita il giorno 26 maggio p.v. dalle ore 16,30.
L'implementazione è resa disponibile a decorrere dal giorno successivo.
doc02/03/2010 04.05 - Cessione Quinto - Costo del servizio per Enti finanziari convenzionati
Con riferimento alle disposizioni sulla cessione del quinto approvate dal Consiglio di Amministrazione con delibera n. 46 del 9 maggio 2007 riguardanti, tra l’altro, il rimborso degli oneri per il servizio prestato (art. 12), si comunica che, a seguito dell’aumento di 10 centesimi apportato da Poste Italiane SpA al costo dell’operazione di versamento in c/c postale, a partire dal mese di febbraio 2010 l’importo dovuto dagli Enti finanziari convenzionati per ogni contratto di cessione sarà elevato a euro 1,65 mensili, pari a euro 19,80 annui.
Il nuovo importo sarà applicato, oltre che sui contratti stipulati dal 1° febbraio 2010, anche sui contratti con piano di cessione già in corso alla stessa data.
doc29/01/2010 12.56 - Cessione quinto – Proroga interventi a favore dei terremotati
Con ordinanza del Presidente del Consiglio n. 3837 del 30.12.2009, pubblicata sulla G.U. n. 6 del 9.01.10, che reca “Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici verificatesi nella regione Abruzzo il giorno 6 aprile 2009”, sono state prorogate fino al 30.06.2010 le precedenti disposizioni in materia.
Come si ricorderà, l'Istituto si era reso disponibile, a richiesta degli operatori finanziari, a sospendere e posticipare le trattenute per cessione del quinto attualmente in essere sulle pensioni per il numero di mesi indicato dagli operatori stessi nei limiti temporali previsti dalla richiamata disposizione normativa, secondo le modalità già rese note con l'avviso alle Sedi del 21.04.2009.
Si precisa, al riguardo, che non potranno essere prese in esame le richieste retroattive ossia relative ai mesi per i quali sia stata già effettuata l'estrazione del rateo pensionistico.
doc01/12/2009 06.27 - Cessione Quinto - Interruzione servizi.
La procedura rimarrà inattiva fino al 9 dicembre 2009 per motivi tecnici legati al rinnovo delle pensioni per l'anno 2010.
doc27/01/2009 11.53 - Cessione Quinto - variazione tasso di riferimento della convenzione INPS
E' stato pubblicato il messaggio n. 1662 del 23 gennaio 2009 relativo alla variazione dei tassi di riferimento della convenzione per la cessione del quinto.
Per consentire agli Enti Convenzionati di adeguare i programmi ed informare le strutture, la procedura sarà modificata con i nuovi limiti a partire dal 2 febbraio 2009.
Pertanto per i contratti con data di stipula fino al 31 gennaio 2009 restano validi i tassi di riferimento precedenti.
doc17/11/2008 10.07 - Cessione Quinto - Messaggio N. 025662 del 14/11/2008. Chiarimenti su recupero del costo del servizio.
Le disposizioni sulla cessione del quinto, approvate dal Consiglio di Amministrazione con delibera n. 46 del 9 maggio 2007, all'art. 12 prevedono il rimborso di un onere annuo per l'attività prestata.
Per gli Enti finanziari convenzionati l'onere annuo, per ogni contratto di finanziamento con cessione del quinto della pensione, è pari a 18 euro, mentre per i non convenzionati è pari a 65 euro.

Da alcune segnalazioni è emerso che detto onere, sebbene richiesto dall'ente finanziario al pensionato prima della stipula del contratto, non viene correttamente inserito poi nelle spese contrattuali e, conseguentemente, non risulta incidere sull’importo netto erogato indicato nel contratto.
In alcuni casi detta spesa è risultata aggiunta a penna dalla finanziaria sul contratto in possesso del pensionato.

Da ciò può conseguire che il TEG applicato risulti falsato per difetto rispetto al valore effettivo e si potrebbe configurare un tasso effettivo superiore al tasso di riferimento antiusura, con conseguente segnalazione all'autorità penale.

Al fine d'impedire il consolidarsi di detta prassi che potrebbe influire negativamente sui contratti acquisiti, si invitano le sedi a raccogliere le segnalazioni dei pensionati e la relativa documentazione (ad esempio prospetto di liquidazione prestito, contratto con postilla aggiuntiva) ed inoltrarla alla scrivente Direzione Centrale che provvederà, a sua volta, a segnalare la circostanza alla Vigilanza della Banca d'Italia per l'adozione dei provvedimenti che si rendano necessari.

Si precisa, comunque, che i piani in essere, interessati da suddetta problematica, non dovranno essere chiusi.
doc07/11/2008 01.55 - Cessione Quinto - Variazioni nel calcolo quota cedibile.
Attenzione: il calcolo della quota cedibile potrebbe subire variazioni per effetto delle operazioni di rinnovo delle pensioni per il 2009.
doc07/11/2008 11.33 - Cessione Quinto - Interruzione servizio emissione quota cedibile.
Per motivi connessi alle operazioni di rinnovo, è temporaneamente sospesa la funzione di calcolo della quota cedibile e di stampa della comunicazione di cedibilità.
doc15/10/2008 03.49 - Cessione Quinto - variazione tasso di riferimento della convenzione INPS
La Banca Centrale Europea ha fissato nella misura del 3,75%, il tasso ufficiale di riferimento (T.U.R.) con decorrenza dal 15 ottobre 2008.

Ne consegue che i tassi di riferimento da applicare ai prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’art. 7 della Convenzione quadro finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS - approvata dal Consiglio di Amministrazione dell’Istituto con delibere n. 51 del 15 maggio 2007 e n. 105 del 25 luglio 2007 - subiscono le seguenti variazioni:

per i prestiti al di sotto dei 5.000 euro = da 8,70% a 8,20%

per i prestiti al di sopra dei 5.000 euro = da 7,80% a 7,30%

Le suddette modifiche saranno direttamente operative nella relativa procedura informatica.

doc21/07/2008 02.18 - Cessione Quinto - tasso di riferimento della convenzione INPS
La Banca Centrale Europea ha fissato nella misura del 4,25%, il tasso ufficiale di riferimento (T.U.R.) con decorrenza dal 9 luglio 2008.

Ne consegue che i tassi di riferimento da applicare ai prestiti con cessione del quinto della pensione, di cui all’art. 7 della Convenzione quadro finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS - approvata dal Consiglio di Amministrazione dell’Istituto con delibera n. 105 del 25 luglio 2007 - subiscono le seguenti variazioni:

per i prestiti al di sotto dei 5.000 euro = da 8,45% a 8,70%

per i prestiti al di sopra dei 5.000 euro = da 7,55% a 7,80%

Le suddette modifiche saranno direttamente operative nella relativa procedura informatica.

doc03/07/2008 09.55 - Cessione Quinto - Notifiche contratti (dematerializzazione)

Con il messaggio n. 11042 del 14.05.2008, al punto  5. Chiarimenti, si indicava la necessità di accertare che, all’atto della notifica, i contratti di cessione del quinto fossero prodotti in originale.

 

Ferma restando la suddetta disposizione, si precisa che è parimenti equiparato all’originale  il contratto pervenuto in copia, tramite un avvocato notificante, che riporta la seguente dicitura "il presente documento è la  riproduzione analogica della trasposizione digitale del contratto originale firmato dalle parti. Il presente documento fa piena prova di quanto in esso contenuto, ai sensi degli artt. 2702, 2712 del c.c., art. 23 D.Lgs. n. 82/2005 ed art. 11 del  D.Lgs. n. 159/2006" (notifiche c.d. “dematerializzate”).

 

Ne consegue che i  suddetti contratti   possono essere legittimamente accolti ed inseriti in procedura a positiva conclusione dell’istruttoria. 


doc13/05/2008 12.06 - Cessione Quinto - Aliquote fondo rischi INPDAP per la concessione dei prestiti ai pensionati

 

Tipo di prestito

Pensionati 18-65

Pensionati over 65-80

Pensionati over 80

decennali

3,00%

5,60%

25,51%

quinquennali

1,50%

4,03%

18,64%

quadriennali

1,20%

3,47%

16,17%

triennali

0,90%

2,82%

13,28%

biennali

0,60%

2,05%

9,86%

annuali

0,30%

1,13%

5,56%

 

 

doc14/04/2008 12.32 - Cessione Quinto -Chiarimenti sul calcolo del premio per il fondo INPDAP
Al fine di evitare incomprensioni e mancate approvazioni dei piani contrattuali da parte delle Sedi INPS, si ricorda che per la determinazione dell'aliquota da applicare per la copertura del rischio premorienza, l'età del pensionato da considerare è quella alla fine del periodo di ammortamento.


doc11/02/2008 06.15 - Cessione Quinto -Direttive inerenti i dati dei piani di ammortamento

Di seguito si riportano indicazioni sui dati da riportare obbligatoriamente nei piani inviati in formato cartaceo dagli Enti Finanziari all’Inps.

 

 

1) Dati identificativi dei soggetti interessati

 

Nome

Formato

Lunghezza

Descrizione

Codice fiscale

Alfanumerico

16

Codice Fiscale del pensionato

Partita Iva

Alfanumerico

11

Partita IVA dell’Ente Finanziario

 

 

2) Dati identificativi del piano

 

Nome

Formato

Lunghezza

Descrizione

N° Riferimento pratica

Alfanumerico

12

Identificativo pratica interno all’Ente Finanziario

Data Contratto

Data (gg/mm/aaaa)

10

Data stipula del contratto

 

 

3) Dati finanziari piano

 

Nome

Formato

Lunghezza

Descrizione

Importo Erogato

Numerico

9,2

 

Importo netto erogato al pensionato

Importo Totale

Numerico

9,2

 

Importo totale lordo comprensivo delle spese (importo rata x numero rate)

N° Rate

Numerico

3

Numero di rate del finanziamento

Importo Rata

Numerico

9,2

Importo della rata

TEG

Numerico

3,2

Tasso interesse TEG (per gli enti finanziari convenzionati deve rispettare i limiti indicati in convenzione)

TAN

Numerico

3,2

Tasso TAN

TAEG

Numerico

3,2

Tasso TAEG

Importo Interessi

Numerico

9,2

Importo totale degli interessi applicati

Imposta Sostitutiva

Numerico

9,2

 

Importo imposta sostitutiva

Spese

Numerico

9,2

Importo totale spese (se di verse da zero)

 

 

4) Dati assicurazione per la copertura del rischio di premorienza

 

INPDAP: Solo per Enti Finanziari Convenzionati,  indicare se è stato scelto di utilizzare il Fondo di previdenza e credito INPDAP.

 

Nome

Formato

Lunghezza

Descrizione

Importo Premio

Numerico

9,2

Importo del premio assicurativo

 

Altra compagnia: Per Enti Finanziari non convenzionati e per convenzionati che non scelgono di utilizzare il Fondo di previdenza e credito INPDAP.

 

Nome

Formato

Lunghezza

Descrizione

Ente Assicuratore

Alfanumerico

250

Denominazione in chiaro della compagnia di assicurazione prescelta

N° Polizza

Alfanumerico

50

Numero della polizza singola sottoscritta

N° Convenzione

Alfanumerico

50

Se non è disponibile un numero polizza singola, indicare l'identificativo del contratto collettivo stipulato con la compagnia di assicurazione (numero polizza e numero convenzione alternativi)

Importo Premio

Numerico

9,2

Importo del premio assicurativo (per gli enti finanziari convenzionati non deve essere superiore al premio versato utilizzando il Fondo di previdenza e credito INPDAP)

 

 

5) Comunicazione di cedibilità

Alla pratica di finanziamento deve essere allegata la comunicazione di cedibilità cartacea , in originale, utilizzata come riferimento per il calcolo della rata.